Chi sono

Salve, mi chiamo Renato La Monica. Sono un blogger/scrittore. I miei punti di riferimento sono Enzo Biagi e Indro Montanelli. Non ho mai voluto diventare giornalista perchè l’attuale panorama informativo – pieno di maggiordomi e di leccaculo – mi fa ribrezzo. Preferisco rimanere un cane sciolto, libero ed indipendente, ovviamente nei limiti di questa finta democrazia. In questo blog – piccola finestra sul mondo – parlerò di una materia che (purtroppo) conosco fin troppo bene: il calcio. Ma non mancheranno incursioni nel mondo della politica (ammesso che si possa ancora definire tale) e nella cronaca quotidiana.

A proposito di me

 Descrivi il tuo carattere con tre aggettivi. Ironico, malinconico, polemico.
 
Quando ti guardi allo specchio ti senti in pace con te stesso? A volte si.
 
La vita ti sta portando dove volevi? Rispondo con una frase di Bertolt Brecht “Ci sedemmo dalla parte del torto perchè tutti gli altri posti erano occupati”.
 
Tre cose per cui vale la pena vivere. Ne basta una: scoprire come andrà a finire…
 Il giorno che non dimenticherai facilmente? Quando ho incontrato mia moglie.
 
Dovessi tornare indietro rifaresti tutto? Si. Ma in un Paese diverso dall’Italia…..
 
Hai più nemici o più amici? Spero nemici. Perchè sono meno falsi di certi amici.
 
Le tre cose di questo tempo che ti fanno più schifo. Corruzione, partitocrazia e mancanza di meritocrazia.
 
Il ricordo più bello della tua vita? Il giorno che ho adottato una gattina trovata per strada.
 
Il dolore più grande? La perdita di mia madre.
 
La frase o parola che dici più spesso durante la giornata? Lulu (è il nome del mio gatto).
 
La cosa che ti fa più paura? La paura di avere paura.
 
Doccia o bagno? Bagno. Serve anche per riflettere.
 
Giorno o notte? La sera.
 
Il personaggio pubblico che ammiri di più? Nelson Mandela.
 
E quello che stimi di meno? Beh, qui in Italia c’è l’imbarazzo della scelta.
 
Il tuo colore preferito? Black and white.
 Il film? Le ali della libertà.
 
L’attore? Jack Nicholson.
 
L’attrice? Meryl Streep e Jennifer Aniston.
 
La canzone?The truth will always be (Pat Metheny).
 
Il cantante? Pat Metheny e Neil Young.
 
Il libro? Cent’anni di solitudine.
 
Lo scrittore/scrittrice? Ennio Flaiano.

Blog, istruzioni per l’uso

1. Per commentare gli articoli del blog bisogna registrarsi al sito. La registrazione, velocissima, è assolutamente gratuita.

2. Questo blog rispetta tutte le opinioni, purchè siano espresse con educazione e rispetto verso il sottoscritto e gli altri utenti.

3. Le contrapposizioni e le polemiche sono il sale della democrazia. A patto che rimangano nell’alveo della civiltà.

4. I commenti offensivi e volgari non verranno pubblicati. E chi si renderà protagonista di eventuali diffamazioni ai danni di chicchessia verrà segnalato alla polizia postale.